Proprio necessario Calcolare tutto quello che mangio?


Da sempre questa è la domanda più frequente che ricevo in posta elettronica e nei commenti dai ragazzi e dalle ragazze che mi seguono: “È proprio necessario calcolare e segnare tutto quello che mangio?” Seguito magari da: “Non si potrebbe fare ad occhio e croce?”

728px-Calculate-Your-Total-Daily-Calorie-Needs-Step-1-Version-2

 

In questi casi la risposta è DIPENDE. Da che cosa dipende? Quello che devi sempre chiederti è:”Chi sei e dove stai andando”.
Se da un lato inizialmente ci possono stare delle indicazioni generiche tipo “mangia più sano, muoviti, aumenta un pochino le proteine ecc.”,
dall’altro, quando si ricercano prestazioni e soprattutto un certo tipo di obiettivi estetici, come potrebbe essere la definizione, questo non è più sufficiente.

 

 

 

 

A quel punto è necessario per forza di cose Pianificare tutto con la massima precisione.Del resto pensaci un attimo, quando vai in palestra ad allenarti lo fai ad occhio e croce?
I carichi, le serie, le ripetizioni, la programmazione ecc… Li gestisci a occhio e croce?

Oppure hai un programma ben preciso, con un obiettivo da raggiungere, sia esso un incremento di forza, un aumento di carico in un determinato esercizio, il raggiungimento di un massimale, piuttosto che il classico lavoro di ipertrofia. Io non credo proprio che tu gestisca queste variabili a occhio e croce! Anche perché se il tuo modo di lavorare fosse quello, allora sarebbe tutto da rivedere!

In una pianificazione che si rispetti, saprai sempre quello che dovrai fare nel tuo prossimo allenamento giusto?
Saprai bene quali gruppi muscolari andrai ad allenare domani, saprai quanto peso avevi utilizzato nell’ultimo allenamento in modo da non retrocedere con i carichi… Bene, l’alimentazione è la stessa cosa!

È un po’ come allenare il metabolismo e il corpo a gestire e utilizzare al meglio i macronutrienti che introduci, proprio per raggiungere quegli obiettivi che ciascuno può avere.
Poi che sia necessario essere maniacali in queste cose la risposta è sempre quella dell’inizio:

DIPENDE! Dipende quindi dal tuo obiettivo e da quanto questo sia specifico. Dipende da dove vuoi arrivare.
Nel caso di un bodybuilder che punta a raggiungere una certa percentuale di grasso molto bassa, se non pesa, misura e gestisce tutto in maniera molto precisa e costante, a quei livelli non ci arriverà mai.

Dall’altra parte uno sportivo, un crossFitter che si allenano per rimanere in forma o essere più prestativi, potrebbero anche fare a meno, ma in ogni caso non avrebbero mai il controllo della situazione come potrebbero averlo se invece imparassero a misurare.

La maggior parte delle persone semplicemente non sa quanto mangia, non sa quello che mette dentro, non lo conosce, non ha la consapevolezza piena. E se non conosci quello che ti serve e quello che introduci come fai a stabilire il giusto deficit calorico per dimagrire oppure per fare massa muscolare?

NON PUOI GESTIRE CIO’ CHE NON PUOI MISURARE…

i-macronutrienti-2-728

 

Senza contare poi che molti (troppi)! Sbagliano anche nella scelta degli alimenti adatti. E questo vale sia per la salute e sia per i nostri obiettivi.

Imparare quindi a scegliere innanzitutto i giusti cibi da implementare nella propria dieta e prima di tutto se stessi, per stabilire quelli che sono i propri fabbisogni quotidiani, adattandoli poi all’obiettivo che si vuole raggiungere.

Dopodiché è in parte il monitoraggio delle calorie a fare la differenza in quello che fai, ma soprattutto quello che conta è la corretta gestione dei macronutrienti!

 

 

Sapere quindi esattamente quanti grammi di carboidrati, grassi e proteine dobbiamo introdurre quotidianamente è senza dubbio il sistema migliore per gestire una programmazione alimentare legata ad obiettivi specifici, soprattutto a livello estetico. Ad un certo punto è l’unico sistema efficiente e applicabile.

Una volta stabilito il tuo programma, oggi ci sono un sacco di strumenti che ti possono poi aiutare nella gestione dei tuoi macro, anche solo le varie e famose applicazioni per smartphone e tablet come MyFitnessPal, Fatsecret, Lifesum ecc.

Tieni presente poi che trascorso un certo periodo di tempo,in cui si impara a gestire e misurare le porzioni di cibo, si allena anche l’occhio a riconoscere se quello che abbiamo in quel piatto corrisponde più o meno ai nostri 80 g di riso, ai nostri 200 g di petto di pollo, alla nostra porzione ideale.

E da quel momento si potrebbe anche essere in grado di autogestirsi in maniera più dinamica nel riconoscere le porzioni a occhio. Utile anche soprattutto quando si mangia fuori per lavoro, esigenze ecc.

Tutto questo permetterà di gestire la tua dieta e non essere gestito dalla dieta. Se per te questi sono argomenti ostici e non sai da che parte iniziare, potresti trovare la soluzione nel mio manuale, Clicca Qui : “Schema alimentare”
Nel caso in cui avessi bisogno anche di tutta la parte relativa alla pianificazione dell’allenamento allora potresti considerare di iniziare con la Full Immersion di 4 giorni dove ti svelerò Trucchi e Consigli per la Tua Preparazione Fisica . Accedi e Scaricala da qui : 4 Report Gratuiti

Se invece fai già parte dei soddisfatti clienti che possiedono le mie risorse, allora non devi fare altro che metterle in pratica assieme a questi consigli.

Spero di averti dato dei suggerimenti utili per oggi.
Continua sempre a seguire i miei aggiornamenti, articoli e post su Facebook.
Buon Allenamento , Duro e Massiccio !

Bartolomeo Montagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *